martedì 28 dicembre 2010

31 dicembre, alla mezzanotte...


Il 31 dicembre alla mezzanotte, dopo aver stappato la vostra bottiglia di champagne, se siete a festeggiare in casa, potrete collegarvi on line per partecipare alla mia festa di fine d'anno.
Un po' di amici (Gli Antenati) un po' di musica live, e molta allegria per festeggiare insieme l'arrivo del nuovo anno.
Vi apetto a mezzanotte su


mercoledì 22 dicembre 2010

Auguri e considerazioni

Come succede ogni anno, alla fine dello stesso si cerca di fare il punto della situazione, si cerca di fare un consuntivo dell'anno trascorso, si fanno poi i famosi buoni propositi per il nuovo anno e si tenta di fare una previsione a medio termine. Ebbene, per quel che mi riguarda, devo essere sincero, sono molto soddisfatto: nel 2010, sono riuscito a terminare un nuovo libro (La Favola Della Moderna Armonia), ne ho preparato un altro che uscirà in primavera, ho fatto qualche concerto, ho fatto dei seminari, ho composto dei brani miei (che spero di mettere su Itunes nell'arco dei prossimi mesi) ed ho iniziato un bellissimo lavoro che ha a che fare ancora con la composizione, del quale non posso rivelare niente per adesso, ma che spero potrete ascoltare in tempi non eccessivamente lunghi.
Mi sento quindi soddisfatto professionalmente e di questi tempi credo sia una grande, grandissima fortuna e ne sono consapevole.
C'è in realtà una cosa della quale vado particolarmente fiero ed è la mia "onestà" deontologica. Mi spiego meglio:
da quando ho deciso di fare il musicista di professione (e vi garantisco che in Italia è veramente molto difficile), ho effettivamente fatto sempre e solo questo lavoro senza mai abbassarmi a nessun tipo di compromessi quindi i risultati ottenuti mi sembrano ancora più importanti.
Ma non è stato facile, e c'è una storia divertente che presto vi racconterò....
Per adesso, desidero fare i miei migliori auguri a tutti coloro che mi hanno seguito e mi seguono tutt'ora da queste pagine e dai siti ai quali sono collegato, ovvero facebook, myspace e Itunes.

Grazie a tutti, buon Natale, buone feste e uno strepitoso 2011 ricco di buone note :-)
Vi lascio con la mia "In A Christmas Mood"

Ciao

giovedì 16 dicembre 2010

Per chi non ha potuto ascoltarla in diretta

Ecco il link dell'intervista a Claudio Baglioni e Walter Savelli, andata in onda nel programma "Retropalco" con Fabio Martini e Guido Tognetti il 15 dicembre:

lunedì 13 dicembre 2010

Ripensando e andando "Oltre"


Ripensando a questo fantastico disco, ovvero "Oltre", mi sono affiorati alla mente tantissimi ricordi di cose successe durante la realizzazione dell'album.
Una in particolar modo: se andate ad ascoltare l'inizio del disco, poco prima del fill di batteria che lancia il primo brano ovvero Dagli il Via, sentirete un respiro affannato e un uomo che corre....
ebbene quei passi di corsa, un pò ansiosi, sono i miei: ebbene si, sono io che sto correndo sull'erba, davanti ad una serie di microfoni sistemati apposta, per riprendere la mia corsa che doveva essere perfettamente a tempo, con il ritmo che sarebbe iniziato dopo la mia corsa.
Ebbene, realizzare quella cosa a tempo, non è stato facile: ho dovuto indossare un walkman, e poi..... e poi ascoltate la trasmissione di mercoledi 15 alle ore 18,00 e capirete perchè :-)

Ciao

domenica 12 dicembre 2010

Oltre... 20 anni dopo


Mercoledi 15 dicembre alle ore 18,00 su Radio Ti Ricordi, la puntata di Retropalco sarà interamente dedicata al racconto e alla analisi di "Oltre" di Claudio Baglioni, il disco riconosciuto oramai come l'evento musicale italiano più significativo degli ultimi vent'anni.

Claudio e Walter, intervistati da Fabio Martini e Guido Tognetti, racconteranno aneddoti, curiosità e tanto altro ancora del making of di Oltre, uscito esattamente 20 anni fa.

Per i possessori di I-Phone, è possibile seguire la diretta scaricando la APP RAdio Ti Ricordi (gratuita) direttamente dal negozio App Store

martedì 7 dicembre 2010

Tutti i miei libri

Continuando il "marketing virale" che ho iniziato con il post precedente a proposito della mia musica in vendita on line, eccomi a proporvi i miei libri.
Se avete amici musicisti e desiderate fare un regalo di Natale, ecco tutta la mia produzione attuale, per pianisti e musicisti in genere.
ultimo in ordine di tempo


Grazie a tutti.

Perchè Artisti Indipendenti...



Semplice: perchè con la crisi della discografia, dovuta a tantissimi fattori (e non solo alla pirateria), le Case discografiche non vogliono investire denaro se non con la certezza di un feedback assicurato da quelli che sono oramai i canali promozionali sicuri (per adesso) come ad esempio le trasmissioni televisive che tutti conosciamo.
Nel mio caso, l'indipendenza è dovuta a fattori logici quali, tipologia di prodotto ed età dell'artista, ma devo dire che non mi posso lamentare perchè io stesso non avrei accettato alcuni dei compromessi che mi sarebbero stati probabilmente imposti dalla Discografia tradizionale.
Ed eccomi quindi, Artista Indipendente, consapevole e soddisfatto, pur con gli svantaggi evidenti della mancanza di una promozione "pesante" da parte di una vera e propria Etichetta.
La mia unica opportunità promozionale è legata indissolubilmente alla Rete, e a tutto quel "marketing virale" che Internet può creare.

Ecco quindi la promozione per la mia musica:

I miei video:

A Natale, se volete regalare musica legale, utilizzate il comodissimo servizio on line di I-TUNES "Regala Musica".
Grazie a tutti da parte mia e di tutti i musicisti indipendenti



venerdì 3 dicembre 2010

A proposito de "La Favola Della Moderna Armonia"


....e delle cose che ho scritto nel libro, mi viene in mente una domanda che mi fece una persona che aveva seguito con interesse una delle mie presentazioni:
- mi scusi maestro, ma perchè nel libro ha indicato gli accordi in italiano e non nella notazione oramai utilizzata ovvero quella anglosassone, A-, C# Bb, ecc?

In quel momento le ho risposto solamente "perchè sono italiano, ed il libro è scritto in italiano per gli italiani, semplicemente...."

Ripensando poi a quella domanda, mi sono venute in mente mille altre risposte che avrei potuto e che avrei voluto dare a quella persona, anche se in quel contesto, sarebbe stato impossibile.

Avrei voluto dirle " che ne sa lei, di come sono nate queste sigle, di come i musicisti degli anni 5o/60 (ad esempio mio padre e mio fratello) , vissero in maniera abbastanza traumatica l'avvento delle stesse, al posto della tradizionale e complicata notazione musicale completa sul pentagramma; che ne sa lei di come queste sigle si sono evolute nella forma. Lei sa che una volta il DO 7+ veniva indicato come DO 7 bequadro, oppure il RE 7+ veniva addirittura indicato come RE7#?
Tutto ciò accadeva, pur con delle incongruenze e delle ingenuità che erano ovvie e naturali, perchè questa materia nasceva in quel momento e, guarda caso, senza regole :-)

Altra cosa molto buffa: oggi si scrive A7 ma poi si dice "La settima", oppure si scrive "C# maj 7" ma poi si dice DO diesis settima più: buffo vero?

Allora fra "noi italiani" tanto vale utilizzare la notazione tradizionale visto che la nostra lingua è utilizzata in tutto il mondo, nella musica classica, per indicare interpretazioni tipo "Andante, Rallentando, Accelerando, Fortissimo" ecc. ecc.

Tutto questo solo per far sapere a chi nemmeno immaginava...

Alla prossima

martedì 23 novembre 2010

Acquisto on line de "La Favola Della Moderna Armonia"


Da questo momento, vista l'enorme richiesta da parte degli interessati, è possibile acquistare on line il libro "La Favola Della Moderna Armonia": ecco il link diretto:

venerdì 19 novembre 2010

sabato 13 novembre 2010

In A Christmas Mood


Ci stiamo avvicinando alle feste natalizie quindi sono a proporvi un brano che ho composto nel 2009 e che ritengo adatto alle atmosfere che ci circonderanno da adesso in poi :-)

Su I-Tunes come singolo a € 0,99

lunedì 8 novembre 2010

FNAC " I GIGLI", domenica 7 novembre 2010



Grazie a tutti gli intervenuti alla presentazione presso la FNAC: è stato un momento di incontro bellissimo. Un grazie particolare ai miei amici Antenati, ai quali ho potuto consegnare il libro personalmente.
Ed ora vi aspetto numerosi per la diretta "on line" del giovedi 18 novembre alle ore 21,30. Una presentazione speciale per tutti coloro che non possono seguire dal vivo.
www.livestream.com/waltersavelli

giovedì 4 novembre 2010

Registrazione dell'intervista a LadyRadio


Ecco la registrazione della intervista realizzata a LadyRadio con Alessandra "Maggiolina" Maggio.

Alla prossima


mercoledì 3 novembre 2010

Diretta video/audio, giovedi 18 novembre ore 21,30


Ciao, siete veramente in tanti a scrivermi a proposito delle presentazioni del mio nuovo libro: ognuno di voi vorrebbe che la presentazione fosse fatta nella propria città ma ovviamente questo è impossibile: meno male che c'è la tecnologia ed Internet!
Ho deciso quindi di fare una presentazione in diretta video/audio, proprio per accontentare tutti coloro che non avrei potuto incontrare dal vivo.
Non dovete fare altro che collegarvi a questo link:
giovedi 18 novembre alle ore 21,30 in punto e vi troverete nel mio studio, in diretta.

Vi racconterò il mio libro e vi farò ascoltare qualcosa. Voi potrete fare le vostre domande per mezzo della chat che sarà attiva durante la diretta.

Considerando l'ottima qualità audio/video, raggiunta da canali tipo Livestream, nel corso del prossimo anno 2011 ho intenzione di organizzare dei seminari/lezioni, da tenere con lo stesso sistema (audio/video in diretta) per tutti coloro che altrimenti sarebbero impossibilitati a partecipare live.

I seminari saranno adatti a tutti i musicisti (e non solo pianisti) perchè tratteranno gli argomenti fondamentali di tutta la musica pop/rock ovvero: storia, evoluzione, composizione e in particolar modo, ri-armonizzazione.

Let's keep in touch



lunedì 1 novembre 2010

Domenica 7 novembre ore 16,30


Domenica 7 novembre alle ore 16,30 presso il negozio FNAC (centro commerciale I Gigli, CampiBisenzio, Firenze) presenterò ufficialmente il mio nuovo libro "La Favola Della Moderna Armonia": vi racconterò una favola, potrete ascoltare qualcosa, e sarete testimoni di un piccolo "evento" a sorpresa.
Vi aspetto numerosi, per incontrarvi subito dopo la presentazione.

Per tutti gli interessati alla organizzazione delle presentazioni e dei seminari sulla nuova pubblicazione, nonchè ai miei concerti, raccomando di contattare esclusivamente la mia agenzia ufficiale:
info@joyandjoy.it
Sig. Pietro Ferro



Ciao

venerdì 29 ottobre 2010

Walter Savelli su ladyradio

Lunedi mattina, 1 novembre, alle ore 11,30 sarò in diretta su Ladyradio, intervistato dalla mitica Alessandra "maggiolina" Maggio

Vi aspetto

in streaming www.ladyradio.it
Frequenze 90,600 - 90,800

Alla prossima

giovedì 28 ottobre 2010

Presentazione del libro "La Favola Della Moderna Armonia"

Notizia da "Il Tirreno" del 28 ottobre

DOMANI
Il libro di Savelli al Centro giovani
PIOMBINO. Ultimo appuntamento della 4ª edizione di “Ottobre piovono libri... a Piombino”, il cartellone di presentazioni librarie organizzate dalla Pro Loco di Piombino in collaborazione con La Bancarella editrice. Domani alle 21 al Centro giovani di Piombino Walter Savelli presenterà in anteprima, dopo l’inizio il 20 ottobre della distribuzione nelle librerie, il suo nuovo libro «La favola della moderna armonia» (Ed. Carisch, Milano). Presenta e modera la serata Alessandro Gagliardi. Savelli, scrittore e compositore italiano famoso anche per la collaborazione che lo vede da sempre partecipare come pianista a tutti i dischi ed i tour di Baglioni, ha parallelamente avviato un progetto didattico e ha pubblicato negli anni una serie di libri di didattica musicale: Metodo per Pianoforte Rock (Ed. Berben), Il Pianoforte Moderno, 20 studi ritmici per pianoforte moderno. A Piombino presenta in anteprima nazionale la sua ultima opera che contiene un rivoluzionario metodo per la composizione moderna.

domenica 24 ottobre 2010

Estratti da "La Favola Della Moderna Armonia"


Adesso che il libro è uscito, posso rivelare alcune curiosità che hanno condizionato la realizzazione del libro stesso.

Nella terza parte, che parla di "Riarmonizzazione" ovvero di quel processo creativo/armonico, che si utilizza per far "rinascere a nuova vita", brani che sono stati scritti molti anni prima, mi sono ritrovato ad un impasse proprio con un mio brano, al quale sono particolarmente affezionato: "Life in Music", che essendo stata scritta nel 1985, si prestava perfettamente a questa operazione di maquillage armonico.

Ebbene, non so come ne perchè, ma dopo settimane di tentativi, non ero riuscito a trovare una strada che fosse soddisfacente. Poi, piano piano, come sempre succede in questi casi, ho finalmente trovato un modo per riarmonizzarla e sono riuscito a completarla e a darle questa nuova veste.

Vi allego il brano, così come è presente sul C.D. allegato al libro, con la speranza che sia di vostro gradimento.

P.S. nel 1986 con Claudio Baglioni, in occasione della preparazione di Assolo (tour e disco) iniziammo a sperimentare queste strambe riarmonizzazioni che a noi piacevano molto ma che non vennero capite all'inizio ne dal pubblico e nemmeno dai cosidetti "Addetti ai lavori": adesso, dopo oltre 25 anni, da quei primi esperimenti, tutto ciò è diventato una vera e propria moda, ed io sono fiero di questo.









mercoledì 20 ottobre 2010

LA FAVOLA DELLA MODERNA ARMONIA


20 ottobre 2010: da oggi in tutti i migliori negozi di musica, "La Favola Della Moderna Armonia" edizioni Carisch, Milano.
Un libro per capire cosa è successo alla musica pop/rock in questi 50 anni e forse per comprendere meglio il futuro di questa meravigliosa materia.

La Favola Della Moderna Armonia è un libro per tutti i musicisti.

domenica 17 ottobre 2010

20 ottobre 2010

20 ottobre 2010......................

1997: Le prime richieste: "dai, fallo tu un libro sull'armonia moderna", "sarebbe bellissimo", "ci manca".....
e i primi miei dubbi: ma chi me lo fa fare, ma non ci penso nemmeno, troppo complicato spiegare...
perchè esiste l'aria, spiegare cos'è bello e cos'è brutto, senza regole senza quasi costrizioni.....
2007: dopo dieci anni: "però... sono 45 anni che faccio questo mestiere, sono 40 anni che insegno questa strana materia,.....forse forse è giunto il momento: chissà....
2008: la storica decisione: Si!! Lo voglio fare:..........pagina bianca......passano i giorni e le settimane: ancora pagina bianca.....oddio forse è il caso di rinunciare....dubbi, ripensamenti...
Poi, piano piano, nasce la prima idea, e poi ancora, ancora ancora... le prime pagine prendono forma e... il libro sembra nascere da solo: mi rendevo conto che era sufficiente essere sincero e coerente con me stesso e con le cose che avevo sempre affermato e delle quali sono sempre stato convinto.
2009: il libro è a buon punto, ma il mio precedente editore, mi dice che i tempi non sono buoni, e che non se la sente di produrre un libro del genere: doccia fredda....
2010: un nuovo editore (Carisch) accetta con entusiasmo e al primo incontro mi dice: "Caro Walter, questo libro in Italia potevi farlo solamente tu: benvenuto nel nostro mondo". Bè, ero talmente felice ed eccitato che, nonostante fosse il 7 di aprile, ho fatto tutto il viaggio di ritorno da Milano a Firenze sull'autostrada del sole, con la mia macchina scoperta, coinvolgento in questa piccola follia, anche il
malcapiato mio manager Pietro Ferro :-)...........


20 ottobre 2010..... La Favola Della Moderna Armonia, in tutti i migliori negozi di musica

.... e un altro sogno si avvera


mercoledì 6 ottobre 2010

Concerti e Seminari


Da novembre 2010, inizierò una serie di seminari e concerti che avranno come denominatore comune gli argomenti del mio nuovo libro "La Favola Della Moderna Armonia".

Per tutti gli interessati (Scuole, associazioni culturali, conservatori, insegnanti privati ecc.) contattare direttamente il sig. Pietro Ferro presso



tel. 340 7659097

Sarò ben felice di conoscervi e raccontarvi una Storia della Musica che saprà di Favola



sabato 2 ottobre 2010

E meno male che lo dice Sting.....

Da un'intervista su Repubblica del 2 ottobre:
...Le classifiche sono ostaggio dei talent show, le vendite scemano.
«X-Factor usa gli stereotipi del pop per creare false aspettative. Non c'è niente di più dannoso per un giovane che essere definito il nuovo Sting o il nuovo Elton John o la nuova Beyoncé. Non ho mai sentito nessuno di quei "giudici" dire, cerca di essere unico, di lasciare il segno. Ma chi sono quelli per giudicare? Chi li ha abilitati a giudicare? È una cosa completamente falsa, vecchia. Televisione. La musica è un'altra cosa. Io in tv guardo solo il calcio: Fiorentina e Newcastle».

....
Grazie Sting, sono assolutamente d'accordo!
Pensavo di essere un alieno, di pensare cose da "vecchio", di non essere al pari con i "tempi", ma evidentemente non solo il solo e se lo dice una delle leggende della musica moderna ancora ai vertici delle classifiche mondiali, .... ebbene, sono soddisfatto.

giovedì 30 settembre 2010

Un sogno che si avvera....


il 20 ottobre 2010, "La Favola Della Moderna Armonia", sarà presente in tutti i migliori negozi di musica e per me, sarà nuovamente un sogno che si avvera.
Mi ricordo ancora quando ricevetti il primo ok, dal mio primo editore per il mio primo libro. Era il 1985, ed io avevo un sogno nel cassetto. Realizzare un libro dove avrei potuto scrivere tutte le mie esperienze didattiche nella musica moderna, che stavo portando avanti già da 15 anni. L'emozione fu grandissima: il mio Editore mi disse:
- Bene Walter, quando me lo consegni?
- Avrò bisogno di qualche mese....
stavo pensando al fatto che erano i primi di maggio 1985 ed io stavo per partire per un lungo tour estivo con Claudio Baglioni (Notte di note)...
E l'Editore mi disse:
-Non posso aspettare molto, devi consegnarmelo entro ottbre!+-
Io risposi ovviamente di si....non potevo certo rischiare di far saltare tutto ma.... come avrei potuto completare un libro se in quei mesi sarei stato in giro per L'Italia?

Mi venne una idea folle: avrò bisogno di un autista e di una macchina molto comoda!

Detto fatto, acquistai una bellissima Citroen CX che aveva un interno da salotto, trovai un amico che si disse disponibile per accompagnarmi in tour, e fui pronto per partire.
Fu una faticaccia e una spesa notevole ma riuscii a completare il lavoro e a ottobre fui in grado di consegnare il mio primo libro:
Metodo per la Esecuzione della Musica Moderna, Edizioni Berben, Ancona.

Da allora sono passati tantissimi anni, di libri ne ho realizzati altri 5, e ne sono state vendute decine di migliaia di copie, ma ....
"IL SOGNO E' SEMPRE" come un mio amico disse, quindi ogni volta la sensazione è sempre la stessa: un'emozione incontenibile,
e una curiosità morbosa.
La Favola Della Moderna Armonia, nasce dopo 10 anni di ripensamenti, 2 anni e mezzo di lavoro, e 6 mesi di attesa.

Grazie al mio nuovo editore e a tutti quelli che in questi anni mi hanno aiutato e spronato ad andare avanti.
Dal cuore

giovedì 23 settembre 2010

Il Rock sta forse diventando sinfonico?



Ebbene, qualcuno potrebbe affermare che questa non è una novità! In effetti, nei decenni passati, si sono avute esperienze artistiche di gruppi che realizzavano dischi di tipo "sinfonico": basta pensare ai Genesis, agli Emerson, Lake and Palmer, agli stessi Pooh, che ebbero una esperienza simile con Parsifal.

In realtà sto immaginando un concetto abbastanza diverso.

Da molti anni ho deciso di abolire il termine "musica leggera" dal mio vocabolario.
Ciò deriva semplicemente dal fatto che, dal momento in cui ho iniziato a fare musica professionalmente, registrando dischi, facendo tour ecc. mi sono reso conto che nel nostro lavoro, non c'è assolutamente niente di "leggero", se questo aggettivo lo si interpreta con il significato di "semplice" o ancor peggio di "banale".

Ebbene in tutti questi anni, mi sono battuto perchè la nostra musica, che ho sempre denominato Pop/Rock o Moderna, avesse il giusto rispetto da parte di un certo tipo di pubblico non abituato a considerare questa arte, come tale.

In questo periodo sto finalmente assistendo (e la cosa mi fa un piacere immenso) ad una evoluzione della nostra musica, che mano a mano si sposta su valori sempre più elevati, almeno dal punto di vista culturale.

Non mi sto riferendo a programmi tipo "Amici" o "X Factor" (con tutto il rispetto per coloro che li conducono e per tutti gli addetti ai lavori che li rendono possibili), bensì a progetti discografici/artistici molto particolari quali "Scratch My Back" di Peter Gabriel e "Simphonicities" di Sting, dove in entrambi i casi, le "canzoni" sono ri-armonizzate e arrangiate per orchestra quasi sinfonica (sezione di archi, percussioni, e addirittura direttore d'orchestra).
Ebbene, ben vengano questi bellissimi esperimenti, fatti da musicisti di grande rilievo, con la speranza che altri ancora possano aggiungersi affinchè questa musica "popolare" possa elevarsi finalmente al ruolo di espressione artistica nata nel secolo precedente, in continua evoluzione e pronta ad attraversare il nuovo millennio.

Nel mio nuovo libro di prossima pubblicazione "La Favola Della Moderna Armonia" ed. Carisch, Milano, ho affrontato questo argomento, raccontando l'evoluzione della musica moderna, analizzata dal punto di vista armonico e compositivo, con la speranza di poter essere di aiuto a coloro che decideranno di vivere questa arte in modo professionale e di far capire loro quanto questa musica sia nobile e attuale.



lunedì 20 settembre 2010

Presentazione del libro e Seminari


Subito dopo l'uscita del mio nuovo libro "La Favola della Moderna Armonia", prevista per ottobre 2010, inizierò una serie di presentazioni e seminari/concerti sugli argomenti trattati nel libro stesso.
Rivolgo quindi l'invito a coloro che fossero interessati (Scuole, negozi o privati) a contattare direttamente la mia Agenzia
Joy and Joy di Pietro Ferro.

info@joyandjoy.it 049 624032

martedì 3 agosto 2010

YouTube e la SIAE


Qualche giorno fa, i giornali hanno pubblicato una notizia che è passata quasi inosservata: YouTube e la Siae, hanno firmato un accordo di tipo commerciale per cui, Youtube inizierà a pagare un contributo (royalties) a tutti coloro che inseriranno video con musiche inedite.
Ovviamente la raccolta di queste royalties sarà a cura della SIAE che le girerà ai diretti interessati (ovviamente se iscritti alla siae stessa).
Ebbene, noi tutti, musicisti, compositori, autori avremo un evidente vantaggio da tutto ciò.
Ma la cosa più importante è che anche gli artisti "sconosciuti", avranno una occasione di guadagno, perchè potranno mettere i loro brani on line (come peraltro avviene già) ma con la consapevolezza di poter avere un piccolo feedback economico per tale operazione.
Ho letto alcuni commenti a tale proposito ed ho capito che qualcuno ha completamente frainteso questa news: cerchiamo di fare chiarezza:
a) YouTube, pagherà le royalties in base al numero di views che il video avrà ricevuto,
b) la SIAE, avrà il compito di raccogliere queste royalties e distribuirle agli aventi diritto.
c) il fruitore del contenuto (ovvero il pubblico che vede il video) continuerà a farlo senza pagare niente: tutto molto semplice e chiaro.
So per certo però che molti non vedono di buon occhio la presenza della SIAE in questa operazione.
Ebbene, non voglio adesso entrare nel merito del ruolo istituzionale della siae; ognuno è libero di pensare come crede. Vorrei però far notare una cosa che mi è venuta in mente.
Appena 15 anni fa, un artista sconosciuto, dopo aver composto una canzone, e averla realizzata con un arrangiamento, non aveva altre chances che mandare la classica cassetta o CD alle varie case discografiche, con la remota speranza di un ascolto da parte delle stesse. Il tutto si fermava a questo step.
Adesso, lo stesso artista sconosciuto, può far sapere che "esiste" attraverso i social forum, farsi una auto-promozione, ed inserire il proprio brano su YouTube, con la consapevolezza che qualsiasi persona che decida di vedere il video e di conseguenza ascoltare la canzone, produrrà un piccolo "rientro economico" all'artista stesso!!
Forse non è una rivoluzione, ma sicuramente un passo avanti per tutti coloro che ci stanno provando e non solo.



venerdì 9 luglio 2010

Serata del 1° Agosto 2010


Ed ecco la locandina ufficiale:

Domenica 1° Agosto sarò ospite dell'evento "Vivi la Musica".
Vi aspetto


martedì 22 giugno 2010

"Piano, Pianissimo", cinque anni dopo....

Era proprio il 24 giugno 2005, quando quella mattina cercai per l'ennesima volta il mio nome su I-Tunes (ci provavo oramai da 2 settimane invano) e finalmente vidi la copertina del disco: una emozione incredibile, che vi raccontero' giovedi 24 alle ore 21,30 in diretta sul canale

Ciao a giovedi :-)

martedì 15 giugno 2010

NEWS


In attesa di una ristrutturazione del sito, utilizzo il mio blog, per informazioni utili:
Da ottobre, in concomitanza con l'uscita del mio nuovo libro "La Favola Della Moderna Armonia" (Ed. Carisch, Milano) inizierò una serie di seminari e concerti/seminari sugli argomenti contenuti nel nuovo libro.
Per tutti coloro che fossero interessati, (Conservatori, Scuole di musica, Teatri, insegnanti privati ecc. ) il mio management è a completa disposizione per l'organizzazione di tali eventi.
Contattare quindi unicamente il sig. Pietro Ferro presso:
info@joyandjoy.it
tel. e fax 049 624032



lunedì 10 maggio 2010

Pensieri ad Alta Voce

... ed eccomi di ritorno dal concerto che ho tenuto al teatro Verdi di San Vincenzo (Livorno).
Spettacolo organizzato perfettamente dal mio caro amico Marco D'agliano che voglio ringraziare pubblicamente per tutto ciò che ha fatto; un grazie particolare va poi a tutta l'amministrazione del comune di San Vincenzo, ed in particolar modo al sindaco, Michele Biagi: mi sento oramai adottato da questa fantastica cittadina di mare :-)
E adesso, dopo aver finalmente consegnato il mio nuovo libro "La Favola della Moderna Armonia" al mio nuovo editore, ovvero Carisch di Milano, con una uscita prevista per settembre, sto per iniziare una nuova avventura editoriale ovvero: la mia prima Antologia dei miei brani strumentali, in versione di partitura completa per pianoforte classico. Una operazione molto complessa che cercherò di completare nei tempi necessari perchè questo nuovo libro possa essere messo in vendita nei negozi entro le prossime feste di natale :-)
alla prossima e buona musica a tutti.

giovedì 22 aprile 2010

La Favola Della Moderna Armonia


.... dopo dieci anni di dubbi e ripensamenti, dopo due anni di lavoro e mesi di modifiche, sto per consegnare al mio editore, il nuovo libro.
Sto provando un mix di sensazioni molto particolari: un insieme di gioia e di emozione, di felicità e di paura, di entusiasmo e di dubbi...
Come ho spiegato nella introduzione del libro, in realtà non avrei mai voluto scriverlo: mi sembrava troppo difficile, strano, fuori da ogni regola: che cosa? Semplice, ho buttato a monte praticamente tutte o quasi, le regole della composizione e della armonia, spiegando come si vive questa materia nella nostra musica: ho spiegato e raccontato come tutti i grandi compongono e hanno composto le più belle canzoni della storia della musica pop-rock: John Lennon, Paul Mc Cartney, Elton John, David Bowie, Peter Gabriel.... e ancora, Lucio Battisti, Claudio Baglioni, Vasco Rossi, Franco Battiato, Antonello Venditti... sono sufficienti? :-)
Ebbene, adesso che l'ho terminato, sono assolutamente convinto e consapevole di aver scritto ciò che tutti noi utilizziamo regolarmente e normalmente nel momento della composizione: creatività, emozione, coerenza e verità artistica. Tutti (o quasi...)
Ci vediamo a settembre per la presentazione.
Vi terrò informati sulla promozione.
Grazie per avermi letto
Ciao

venerdì 2 aprile 2010

Pensieri ad Alta Voce: "Il Musical"

Girovagando fra youtube.com e muziic.com ( che non esito a definire "santi") ho riscoperto cose bellissime che non vedevo e non ascoltavo da un pò di tempo.
Fra tutto quel materiale, ho avuto modo di riascoltare la colonna sonora di quello che considero (e non sono il solo), il più bel Musical di tutti i tempi ovvero WEST SIDE STORY: un musical e un film che hanno segnato una svolta nel mondo dello spettacolo: 10 Oscar per il film, musiche di uno dei più grandi compositori del 900 ovvero Leonard Bernstein, un successo planetario.
Credo che in un momento di grande confusione qual'è il nostro attuale, il mio piccolo contributo alla divulgazione di ciò che è stato ed è tutt'ora "bello" in senso oggettivo, sia forse utile ed è per questo che vi consiglio questa opera d'arte.
Se riuscite a trovare il film, sarebbe l'ideale, se invece non riuscite, allora divertitevi a scoprire i momenti più belli ed emozionanti del film stesso con tutti gli interventi musicali. Naturalmente stiamo parlando di realizzazioni della fine degli anni 50 quindi non aspettatevi effetti speciali: godetevi solamente le fantastiche melodie e gli inarrivabili arrangiamenti orchestrali che il Genio (Bernstein) riusci a produrre in un connubio di musica classica e moderna ancora insuperato.
La storia e quella oramai famosa: una sorta di Giulietta e Romeo, ambientata nella New York della fine degli anni 50, nella quale le bands americane si scontravano con quelle sudamericane per il comando del territorio.
Buon divertimento e.... sono disponibile per spiegazioni ulteriori e commenti vari

mercoledì 10 marzo 2010

Concerto di beneficenza del 7 maggio 2010

Per tutti coloro che mi chiedono dove è possibile acquistare i biglietti per il concerto:
Non c'è una prevendita "ufficiale": si tratta di un teatro molto piccolo (178 posti). Potete comunque prenotare ed acquistare il vostro biglietto telefonando al sig. Marco D'agliano
335 7087574
oppure scrivere una email a
daglianomarco@libero.it

Solo in questo modo potrete essere sicuri di avere il vostro posto per il concerto.

Ciao a tutti
W

domenica 7 marzo 2010

Concerto per l'infanzia


E' ufficiale: venerdi 7 maggio, sarò in concerto al teatro Verdi di San Vincenzo, per una serata di beneficenza per l'infanzia oraganizzata dal circolo culturale L'Idea (Marco D'agliano) per la Fondazione Kepa per l'infanzia.
Riporto l'articolo apparso su La Nazione.



Claudio Baglioni e Peter Gabriel


Ciao a tutti: ho visto che avete risposto in tantissimi alla mia idea di analizzare la musica di Claudio Baglioni e di Peter Gabriel in parallelo.
Moltissimi di voi, hanno commentato il mio post su "Oltre" ed io sono molto contento di tutto ciò.
Voglio essere molto schietto con tutti voi: amo quel lavoro di Claudio in particolar modo, per tutta una serie di motivi che sarebbe troppo lungo e complicato spiegare in un post quindi ho intenzione di creare un trasmissione audio/video on line, per parlarvi di tutto ciò e non solo.

In realtà sto anche per iniziare la promozione del mio nuovo libro, dal titolo "La Favola della Moderna Armonia", nel quale le citazioni sul lavoro di Claudio e del sottoscritto, ovviamente non mancano. Ecco che dovendo fare una promozione "ante litteram" del mio libro (che ancora non ha un editore ) vorrei far interagire le due cose; la mia intenzione però è quella di adoperare un linguaggio semplice e non da "addetti ai lavori", per far capire anche al pubblico normale ovvero l'ultimo fruitore della catena della musica, dove stanno le differenze fra la musica popolare di alto livello e tutto il resto.
Datemi il tempo per organizzarmi e per preparare bene questa ennesima iniziativa e ne vedrete e ne sentirete delle "belle"!!
Quando? Non lo so ma, state tranquilli: io sono un uomo che sente l'urgenza delle cose quindi non passeranno anni e nemmeno mesi....al più presto.
Un grande abbraccio a tutti.
Alla prossima

Walter

sabato 20 febbraio 2010

SANREMO 2010


Ciao, siete in tanti a chiedermi un giudizio su Sanremo ed eccomi quindi a rispondervi.
In realtà per me e per tutti noi professionisti è difficilissimo esprimere un giudizio oggettivo sulle canzoni e vi spiego semplicemente il perchè.
Il pubblico di solito ascolta con molta attenzione il testo, e poi recepisce la melodia.... testo e melodia insieme fanno la "canzone", quella che si può cantare anche da soli mentre si fa la doccia oppure mentre si è in macchina, fermi ad un semaforo, ma noi musicisti non ascoltiamo come voi!
Vi sembrerà folle, ma noi non ascoltiamo quasi mai il testo e.... anche la melodia certe volte ci sfugge o perlomeno non ci interessa più di tanto. Vi domanderete quindi: ma allora voi cosa ascoltate?
Semplice: l'armonia, la ritmica, l'arrangiamento, le frasi della chitarra, degli archi, del pianoforte, i fills di batteria, i grooves, i suoni particolari, i delay sulla voce, ecc. ecc.
Vi sembra strano vero? Capisco, ma questa è la realtà, e quindi il mio giudizio vi potrebbe sembrare alquanto anomalo :-)
Ma possibile che i musicisti siano così strani? Che quasi non ascoltino la melodia di una canzone?
Ebbene, ho la fortuna di poter citare una frase di un grande, anzi di un grandissimo, ovvero Ennio Morricone che in una intervista, rivelò di essere attratto quasi esclusivamente dall'armonia arrivando ad affermare che "per me la melodia potrebbe anche non esistere":
come sono d'accordo grande Ennio! Io la penso esattamente così.
Ma visto che ho parlato di armonia, di arrangiamenti e di ritmo, a questo punto voglio fare un saluto ed un in bocca al lupo per l'ultima serata a tanti amici e bravissimi musicisti che sono su quel palco:
Antonella Pepe (una delle coriste)
Chicco Gussoni e Giorgio Cocilovo (i due bravissimi chitarristi)
Danilo Minotti (direttore di orchestra di Malika Ayane)
ed ai miei ex allievi Marco Falagiani (direttore d'orchestra di Fabrizio Moro)
Filippo Martelli (arrangiatore degli archi del brano di Malika e di altri pezzi)
e il grande Marco Masini che ha duettato con Povia.
Grazie, ragazzi siete fantastici :-)

Walter
P.S. ma tu chi avresti votato per la migliore apparizione al Festival? .....posso?...... senza ombra di dubbio Jennifer Lopez!!!!!

:-)



domenica 14 febbraio 2010

Pensieri ad alta voce

Ed è di nuovo Sanremo: ci risiamo, come ogni anno puntualmente. Sono in attesa dei soliti commenti, dei soliti detrattori che odiano Sanremo anche se non sanno cosa succederà, sono in attesa dei soliti articoli dei soliti giornalisti che "tutto" sanno e "tutto" vogliono, anche se non saprebbero comunque....
In realtà Sanremo in questo senso diventa veramente la "Fiera dell'Ovvio": tutto ciò che si dice è già stato detto; tutto ciò che si fa è già stato fatto, tutto ciò che si desidererebbe, è già stato desiderato. Mi torna sempre alla mente una famosissima frase del grande filosofo/psicologo americano Wayne Dyer che in un suo libro scrive: "quando, con le tue idee, avrai conquistato il 50 % delle persone che hai conosciuto, ritieniti fortunato: è il massimo che puoi desiderare.
Sono perfettamente d'accordo con Dyer su questa sua massima.
"Ma tu da che parte stai?" qualcuno potrebbe domandare. Semplice! Io sto dalla parte della musica, dei musicisti, dei compositori, degli artisti in generale ovvero degli "Addetti ai Lavori".
Perchè non dimentichiamo mai che questo è un lavoro, ed è un lavoro difficile, dove non ci sono certezze e non ci sono ferie, dover non ci sono tredicesime e nemmeno rimborsi per le malattie.
C'e' solo il lavoro, tanto, per quei fortunati che hanno raggiunto un buon livello, poco purtroppo per tutti gli altri. E non è facile, adesso più che mai.
Ma io sto scrivendo/pensando, alle cose buffe di Sanremo; a quella incredibile emozione che ti prende quando monti su quel palco e guardando davanti a te in basso vedi i visi più noti dello spettacolo nazionale ed internazionale e quando guardi nella camera con la lucetta rossa, pensi che ti stanno guardando in tutta Italia e non solo, e ti domandi: chissà cosa penserà in questo momento quella tipa che quella volta a scuola, non mi filò di striscio, .... e quel professore di matematica che, quando scopri che facevo musica, mi guardò con un sorrisetto ironico e mi prefigurò un futuro da "morto di fame"..... e così tanti altri pensieri.... e poi ancora i pensieri più buffi: ....e se mi cadesse il microfono di mano? ..... e se involontariamente mi facessi qualcosa addosso? ......una emozione che non si può descrivere :-)
Ebbene, guardiamoci Sanremo, guardiamo e ascoltiamo con attenzione, giudichiamo solo dopo aver ben ascoltato e riflettuto.
Un pensiero inoltre, per tutti gli amici musicisti: non prendete in giro Sanremo e le canzoni che saranno eseguite ed interpretate: ricordate che anche se non vi piace, ogni canzone potrebbe portare dentro di se una piccola "novità" : un suono nuovo, un accordo in una posizione inusuale, un disegno ritmico sconosciuto. Sappiate che per noi tutto questo è comunque un bagaglio culturale fondamentale per espandere il proprio background musicale.
Buone note di musica a tutti.

ed ecco le mie emozioni Sanremesi con Riccardo Azzurri (1983)
e con Alessio Colombini
.....

lunedì 1 febbraio 2010

Pensieri ad alta voce


Ed ecco che anche il primo concerto è andato! Sull'onda dell'euforia, dell'entusiasmo, dell'adrenalina che scorreva a fiumi, dello stress della "prima" e non solo per me ma anche per tutti coloro che erano coinvolti in questa avventura....Pietro, Patrizia, Daniela, Laura e tanti altri....
E' stato bello anzi bellissimo!!! Dopo un anno e mezzo lontano dal palco, ho riprovato le emozioni di sempre, quelle che non passano mai, quelle che provi la prima volta (e avevo 12 anni....) e proverai per sempre ogni volta che salirai su quel palco... quel palco che ami ma che in certi momenti pensi di odiare: si, c'e' un momento in cui l'emozione è così forte che ti domandi il perchè di tutto ciò. Perchè sei li ad aspettare pochi minuti prima di salire.... perchè sei li mentre il tuo cuore batte batte forte che ti sembra debba esplodere...perchè vuoi che questo accada...
Non lo sai, e forse non lo saprai mai..... ma c'è un momento che ti ripaga di tutto: quando si apre il sipario.... ed il pubblico applaude anche se non sa cosa sta per accadere, anche se non sa, se ciò che accadrà sarà più o meno bello. Eppure applaude.....e tu ricevi la linfa vitale... e tutto inizia.... e allora tu benedici quel momento che ti fa sentire "immortale" perchè fuori dal tempo e dallo spazio....
Ecco la motivazione..... una sensazione di "immortalità" che dura quanto dura il tuo spettacolo.... e poi tutto finisce, e tu sei stanco, ma sei ebbro di felicità come difficilmente potrai provare lontano da quel momento.....
Grazie a tutti coloro che hanno condiviso con me questa ebbrezza :-)

Alla prossima.


venerdì 22 gennaio 2010

Durante le pause...








Durante le pause della preparazione del concerto, mi diverto a ricercare le migliaia di cose che ho nel computer....


Queste tre foto sono per me molto importanti perchè mi ricordano dei bellissimi momenti:
17 dicembre 2005: Raduno Clab al palasport di Firenze: Claudio ed io durante l'esecuzione di Tienamente
settembre 2007: O' Scià, alla fine della esibizione di Eleonora Abbagnato che ha danzato con la nostra music
Ancora O'Scià 2007: Claudio ed io.

Ciao a tutti e con l'occasione vi ricordo che sabato 30 gennaio sarò a Vicenza al Teatro Nuovo Comunale, per il mio concerto In "Generale" Musica e parole.
prevendita su www.greenticket.it
Se non abitate troppo lontano, vi aspetto volentieri e ci sarò anche l'occasione per cantare insieme qualche brano del Grande Mago

venerdì 15 gennaio 2010

Prossima intervista su Radio Stellafm


Ciao, giovedi 21 gennaio dalle ore 16,30 sarò in diretta per una intervista su
Radio Stellafm
durante il programma "Auditorium" condotto da Adelina Putin

A presto per le altre news

giovedì 14 gennaio 2010

Intervista nel programma "Retropalco" andata in onda su Radio Ti Ricordi il 13 gennaio


Per coloro che non hanno potuto seguirla in diretta, ecco l'intervista che è andata in onda su Radio Ti Ricordi, mercoledi 13 gennaio 2010.
Una gradevolissima chiaccherata con i conduttori e amici Guido Tognetti e Fabio Bianchini, a proposito di musica, di live, di Cucaio e di Paul (Sir Paul ovviamente :-)
Con l'occasione ecco di nuovo la promozione per il mio concerto del 30 gennaio a Vicenza.
Ciao a tutti.

giovedì 7 gennaio 2010

In "Generale" Musica e Parole: Walter Savelli in Concerto


Ciao, inserisco questa news con grande grande gioia:

COMUNICATO STAMPA




“IN GENERALE”, musica e parole

WALTER SAVELLI IN CONCERTO


SABATO 30 GENNAIO IN CONCERTO AL TEATRO COMUNALE DI VICENZA


Sabato 30 gennaio 2010 alle ore 21.00, WALTER SAVELLI si esibirà in concerto al Ridotto del Teatro Nuovo di Vicenza (Viale Mazzini,39 Vicenza – Posto unico: € 20,00 ) per la prima di una serie di concerti che vedono protagonista il pianista fiorentino.



Dopo 25 anni al fianco di Claudio Baglioni come musicista e collaboratore (Savelli è uno dei 70 artisti ospiti nel colossal QPGA dello stesso Baglioni fra i primi posti nelle classifiche di vendita), dopo oltre 100,000 copie vendute dei suoi metodi didattici per la musica moderna e dopo essere stato in classifica con i suoi EP in vendita su Itunes Europa www.itunes.com (primo artista indipendente in Italia ad aver firmato un contratto con la Apple), Walter Savelli è finalmente in concerto con uno spettacolo tutto suo. "Musica e parole": un viaggio attraverso un’esperienza musicale che inizia negli anni 70 e continua in crescendo fino ai nostri giorni, proiettata in un futuro denso di appuntamenti live e di nuovi lavori in studio.


Walter Savelli: il suo pianoforte, le sue composizioni, i suoi racconti. Una vita sui palcoscenici più disparati, dai piccoli club agli stadi con 100.000 persone, passando attraverso partecipazioni televisive storiche (basta citare fra tutte Anima Mia e L'Ultimo Valzer con Baglioni e Fazio).


Oltre 30 anni di palcoscenico, la maggior parte dei quali accanto ad uno dei più grandi artisti italiani, con il quale ha scritto una parte significativa della evoluzione della musica leggera italiana.



“Sono fiero di affermare – racconta Walter Savelli - che le mie composizioni sono delle vere e proprie "canzoni" nella loro forma armonico/melodica e nella loro struttura formale: la mia musica pertanto è rivolta a qualsiasi tipo di pubblico. La differenza semmai sta nel modo particolare in cui questi brani sono suonati, quindi nell'arrangiamento pianistico che si rifà vagamente ad una forma che potremmo definire di "esecuzione pseudo/classica". Il pubblico quindi assisterà semplicemente ad un concerto di pianoforte moderno, pop nel vero senso della parola durante il quale suonerò la maggior parte dei miei brani (e non solo) contenuti nei miei album in vendita su ITUNES e intratterrò il pubblico raccontando anche aneddoti e gags di questi 35 anni di palcoscenico e di backstage, molti dei quali vissuti accanto a Claudio Baglioni.


Un appuntamento imperdibile per i fans, per coloro che amano le note di un pianoforte suonato con eleganza e l’inconfondibile stile, che si annuncia nella sua semplicità come uno dei più innovativi e appassionati live italiani.


30 gennaio 2010 ore 21.00

Ridotto del Teatro Comunale città di Vicenza www.tcvi.it)

Info concerto: 392.6991282 – 0444.324442(biglietteria teatro Orari: dal martedì al venerdì dalle 15.00 alle 19.00; il sabato dalle 11.00 alle 13.00 e dalle 16.00 alle 19.00.

Pagamento: contanti, assegno bancario o bancomat, carta di credito (Visa, Mastercard, BancoPosta).

I residenti fuori Vicenza possono prenotare telefonicamente e pagare tramite bonifico, vaglia postale, carta di credito.)

Biglietti in vendita presso la biglietteria del teatro stesso oppure sul circuito online: www.greenticket.it


www.waltersavelli.it -

www.myspace.com/waltersavelli -

www.joyandjoy.it


Padova, 7 gennaio 2010


Ufficio Stampa Walter Savelli: Camilla Savelli in collaborazione con JoY&JoY Eventi

Direzione artistica: Walter Savelli – Pietro Ferro (walter@waltersavelli.it)

Produzione: JoY&JoY Eventi (info@joyandjoy.it)

Booking & Live: Pietro Ferro (staff@joyandjoy.it)